mercoledì 9 luglio 2014

Astrologia. Ma quella seria, stavolta!

Viaggio semiserio nei meandri dell'astrologia. Quella seria, però!


La premessa da tenere presente leggendo quello che seguirà è l’affermazione che tutti gli astrologi fanno quando si parla della loro disciplina: l’astrologia è una cosa seria. Gli oroscopi che si leggono sui giornali, essi puntualizzano, non hanno niente a che fare con i veri oroscopi, quelli seri, che invece si basano sui dati specifici della persona, l’ora precisa e il luogo esatto di nascita. Questo perché la posizione degli astri varia da istante a istante e è funzione della latitudine e della longitudine di dove ci si trova sulla terra, e solo conoscendo queste informazioni è possibile stilare una mappa esatta del cielo nel momento della nascita, condizione indispensabile per effettuare la previsione astrologica.

Quindi gli oroscopi dei quotidiani, quelli che se anche leggi un segno zodiacale qualunque si adattano sempre al caso tuo, sono stupidaggini che i veri astrologi aborriscono. E' una precisazione importante, che traccia un solco netto e profondo tra gli studiosi seri e i ciarlatani, tra chi si dedica all’astrologia con metodo e i sedicenti astrologi, che tali non sono. Poi perché gli stessi astrologi che affermano tutto questo tengano contemporaneamente una loro rubrica sui giornali, dove ogni giorno pubblicano proprio quegli oroscopi che essi stessi definiscono fasulli, è un mistero che non ci è dato conoscere.

Prendo comunque atto del fatto che esiste un’astrologia seria, e vado a cercare in rete alcuni siti “seri di astrologia.  Oltre a essere ricchi di documentazione e di dettagli, come premessa tutti sottolineano proprio la necessità di affrontare questa materia con metodo, studio e dedizione. Uno di questi dice addirittura testualmente: "le approfondite interpretazioni astrologiche della nostra serie sono considerate le migliori analisi (computerizzate) del mondo". Confortato da tutto ciò mi dirigo sul link che propone l’oroscopo personalizzato, il quale, mi dico, avrà certamente una valenza e un’affidabilità del tutto diversa da quelle frasette a caso che si leggono nelle ultime pagine dei quotidiani e che ci vengono spacciate per oroscopo. Mi immagino insomma la stessa differenza che c’è fra la mozzarella di bufala comprata in un caseificio artigianale a Battipaglia e quella industriale in busta sigillata con scadenza a un mese. Può sembrare prosaico ma per me è un abisso di differenza.

In pratica funziona che bisogna compilare una form con il proprio nome, il sesso, la data, il luogo e l’ora esatta della nascita e, complice la moderna tecnologia che ha dato in pasto le effemeridi al computer, in tempo reale si ottiene il proprio profilo astrologico e, in certi siti, anche l’oroscopo per la giornata in corso. A questo punto la mia mente perversa mi dice che, grazie a questa astrologia sedicente seria, c’è un intero universo da scoprire davanti a me, e mi metto al lavoro con sorrisetto satanico.

Inizio con qualcosa di facile: il nome. Provo a cambiarlo, mettendo prima il mio, poi vari altri, e anche qualche sequenza di caratteri a caso tipo ”89t_cz8ss7”, mantenendo però inalterate tutte le altre informazioni richieste. Il risultato è sempre identico: gli astri decidono il destino infischiandosene del nome, cosa che avrebbe certamente senso dal punto di vista razionale (anche se chiamarsi ad esempio Rosa di nome e Chiappa di cognome è qualcosa che potrebbe non essere di grande aiuto nella vita, ma lasciamo perdere…). Meno senso ha il fatto che il sito chieda espressamente di indicare il nome quando questo è, alla luce dei risultati, del tutto irrilevante. Forse è perché chiedendo espressamente di mettere il proprio nome si alimenta nell’utente la convinzione di avere un oroscopo che è proprio il suo e di nessun altro? Un oroscopo fatto espressamente per lui e quindi niente affatto un oroscopo impersonale e generico? Oggi però mi sento buono e lo considero un dettaglio trascurabile, e vado avanti.

Stessa cosa per il sesso. Uomo o donna, quello che il computer mi sputa fuori è sempre lo stesso profilo zodiacale.  Mi verrebbe da dire che un’astrologia seria dovrebbe tener conto del fatto che innegabilmente, fra uomo e donna ci sono differenze. E poi in certi paesi non è del tutto indifferente nascere uomo o donna, e il sesso in quei luoghi avrà un forte impatto su quello che sarà il proprio futuro, le proprie attitudini, e la personalità. Scrivere “raggiungerai posizioni di prestigio nella società” quando nel tuo paese se sei donna non ti permettono neanche di guidare l’auto o di farti toccare da un medico (uomo) è quasi una presa in giro.  Ma evidentemente l’astrologia, quella seria, non considera rilevanti queste bassezze tipicamente umane.

Il sito precisa che e’ importante conoscere il momento della nostra nascita al minuto per avere un oroscopo affidabile, e che già un incertezza di mezz’ora può causare grosse imprecisioni nei risultati. E' il minimo, per un sito di astrologia serio! Mi rassicura pero’ sul fatto che non mi devo preoccupare dell’ora legale, perche’ il programma ci pensa lui a tenerne conto. Meno male, un problema di meno, io che sono nato in luglio! Siccome non conosco la mia ora esatta di nascita, ma so solo che era metà pomeriggio, sono un po’ preoccupato mentre immetto i miei dati: non vorrei che questa incertezza sulle cosiddette condizioni iniziali si traduca in una indeterminazione tale da rendere impossibile stilare il mio profilo zodiacale in modo corretto. Decido di mettere, per fare una media, le 4 di pomeriggio. Poi però provo anche con le 2 di pomeriggio e le 8 di sera, e scopro che l’astrologia, quella seria, non fa nessuna differenza nel risultato, nonostante solo mezz’ora di errore potrebbe essere cruciale. Il mio oroscopo è infatti sempre perfettamente identico. Essendo però questa l’astrologia seria, e non un oroscopo da ciarlatani, ne prendo atto. Evidentemente in un intorno temporale della mia nascita gli astri si sono fermati, consci dell’importanza del momento, e quindi è normale che il mio oroscopo risulti sempre identico.

Leggo comunque il mio profilo astrologico, lunghissimo ma strutturato al solito modo, con frasi che, a seconda dei casi e dell’interpretazione che si dà loro, possono combaciare perfettamente sia con Pol Pot che con Madre Teresa di Calcutta. La tecnica è sempre quella: usare frasi generiche, del tipo “sei uno spirito solare e aperto verso gli altri”, e poi aggiungere qualcosa che è il suo esatto contrario, del tipo “sebbene a volte tu abbia bisogno di momenti di introspezione e di solitudine”. Ad esempio apprendo con sollievo che la posizione di Giove al momento della mia nascita mi porterà “abbondante denaro e agiatezza materiale”. La riga sotto però mi riconduce con i piedi per terra ricordandomi che Saturno renderà la mia vita “grama e fatta di sacrifici e privazioni”. Speriamo che Giove, che è piu’ grosso, abbia la meglio.
 
Il sito poi, essendo molto serio, fa distinzione a seconda del luogo di nascita. Ovviamente, essendo la latitudine diversa, un sito serio ne deve tenere conto. Per cui inserisco stessa data e ora di nascita, ma due localita' diverse: Tirano, in Italia, e Brusio, in Svizzera. Distanza relativa 5 Km. I profili zodiacali sono diversissimi. Il nato in Italia ha due frasette striminzite, con caratteristiche dovute alla luna e a Venere, mentre lo svizzero ha una paginata di roba, con un bel po' di altri pianeti a suddividersi i meriti del suo meraviglioso profilo zodiacale. Sarà merito del Franco Svizzero particolarmente forte, ma possibile che 5 Km facciano tutta questa differenza? La cosa curiosa poi è che mentre l'italiano, poveraccio, ha "Venere di transito in trigono a Venere di Nascita" (chiaro no?), lo svizzero, nato 5 Km piu' in la', ha "Venere di transito in congiunzione a Venere di nascita".  Trigono vuol dire a 120 gradi, "congiunzione" vuol dire a 0 gradi. Secondo l'astrologia seria due nati alla stessa ora dello stesso giorno a 5 Km di distanza hanno il cielo diverso con pianeti spostati di 120 gradi l'uno dall'altro. Ah, per inciso, se faccio nascere la mia cavia a Balla, in Bangladesh, luogo scelto a caso dal menù a tendina, il profilo zodiacale e l'oroscopo del giorno vengono sputati identici all'italiano nato a Tirano. Mi sa che il nome della città scelta, "Balla", nasconda un significato recondito.


E’ il momento della domanda a trabocchetto. Sarà la prima di una serie. Inserisco allo scopo la seguente data: 28 aprile 1889. E’ la data di nascita di Adolf Hitler. Non conosco l’ora esatta, ma tanto ho visto che il risultato non cambia. Il profilo sembra corrispondere: parla di “un leader, in cerca di comando e prestigio”. “Ambizioso”, continua la descrizione, “a volte per ottenere i suoi scopi tende a pestare i piedi agli altri”. Alla faccia di pestare i piedi! Poi mi da improvvisamente del tu e aggiunge: “sei molto sicuro di te” (oddio, adesso sta parlando con me, crede che io sia Adolf Hitler!), e, aggiunge, “è strano che tu stia leggendo un sito di astrologia”. Visto che in realta’ si rivolge a qualcuno nato 125 anni fa, e quindi ormai sicuramente morto e sepolto, è ben strano, in effetti. E poi aggiunge anche che avrei “la passione per le arti e le cose belle in generale”. Stranamente non menziona, per i nati il 28 aprile 1889, la possibile propensione a voler sterminare alcuni milioni di esseri umani, a meno che con quel “pestare i piedi agli altri” non intendesse proprio quello.

A questo punto metto una data di nascita nell’anno corrente. Quindi cerco l’oroscopo di un bambino di pochi mesi. E l’oroscopo del giorno (che ricordiamo è di quelli seri, stilato alla luce dei principi della vera scienza astrologica) per un essere umano che ancora neanche gattona dice che “farà nuovi amici nelle forze dell’ordine o fra i frequentatori di una palestra”. L'oroscopo del giorno! Non mancando poi di aggiungere che “in caso si tratti di una femmina in stato interessante, potrebbe essere necessaria una cura di calcio per le ossa”. Prendo atto del fatto che l’età del primo rapporto sessuale si è abbassata in modo decisamente preoccupante.

Faccio poi un altra prova inserendo addirittura una data futura mettendo un giorno a caso dell’anno prossimo. E, incredibile, alla voce “oroscopo del giorno”, invece di darmi errore viene fuori una bella paginata di roba, tra cui anche che “è importante frenare la propria impazienza”.  Forse si riferisce all’impazienza di avere l’oroscopo del giorno ancor prima di essere nato. Comunque Star Trek all’astrologia gli fa un baffo. L’astrologia seria, naturalmente. In ogni caso mi permetto un consiglio all'astrologia seria: cambiate il tipo che vi fa il software!

In questa mia esplorazione dei confini della conoscenza ho ancora due prove importanti da fare.

La prima e’ inserire questa data: 25 dicembre dell’anno 0 a mezzanotte a Betlemme, Israele.  Tadadadaaaan! Aspetto impaziente qualche secondo mentre gira la clessidra di Windows (dato il personaggio, e la data un po’ trascorsa, il complesso software utilizzato dagli astrologi ci mette giustamente un po’ più di tempo a formulare la risposta). Il responso pero’ inizia in modo travolgente: per i nati il 25 dicembre dell’anno zero a Betlemme “la figura paterna ha un ruolo di particolare rilevanza”. Non ci posso credere! Giuro, dice proprio così. E’ Lui, non ci sono dubbi. D’altra parte lo dicevano che questa era astrologia seria!  Poi però continua dicendo che “tiene molto alla vita di coppia e all’importanza del matrimonio”. E aggiunge che “avrà figli belli, sarà fortunato in fatto di soldi ma tenderà a ingrassare”. Che delusione! E pensare che aveva iniziato così bene!

"Il dolore potrebbe essere dovuto ai tuoi yin e yang che sono fuori dall'allineamento celeste, ma per gioco vediamo se la tua gamba fratturata è parte del problema"
E per chiudere, l’ultima prova: data di nascita il primo gennaio del 1900, in un posto che, dal menù a tendina, scelgo a caso essere “Dinowke”, in Botswana. Per inciso è un luogo che, appositamente cercato in rete, non esiste, e Google si arrende dicendo che quel nome, o uno che gli somigli, nel suo enorme database proprio non lo trova. Ma d’altra parte mi dico che se è contemplato da un sito di astrologia di quelli seri deve esistere per forza, e sarà eventualmente Google Map a non essere aggiornato. Chiedo quindi di vedere l’oroscopo del giorno, che mi esce dettagliatissimo, calcolato utilizzando le precise posizioni di tutti gli astri nel cielo. L’oroscopo del giorno di un uomo di 114 anni. Il nostro vegliardo però deve essere piuttosto in forma perché l’oroscopo di oggi indica per lui “buona lucidità mentale”, anche se “non potra’ aspettarsi grandi realizzazioni per il futuro”. Se ne farà una ragione, suppongo.

Però, precisa l’oroscopo, “farà eccessi nelle spese dovuti a momenti di euforia”. Forse, ipotizzo, si comprerà un porta pannoloni di Prada. Inoltre “la buona combinazione di Mercurio e Sole intensifica la comunicazione con gli altri attraverso la chat”, che come tutti sanno è la principale forma di comunicazione fra gli ultracentenari a Dinowke, Botswana. Aggiunge poi che “durante la giornata, se non ci sono altri pianeti contrastanti, avrà grandi soddisfazioni sul lavoro”. Da cui imparo innanzitutto che l’eta pensionabile in Botswana si è spostata un pelo in avanti. Non sarà ora di mandarlo in pensione questo signore, a 114 anni? E noi che ci lamentiamo della Fornero! E poi mi chiedo: ma cosa vuol dire “se non ci sono altri pianeti contrastanti”? Ma non lo sanno se ci sono o no? Tutto questo iradiddio di software per calcolare con precisione la posizione di tutti gli astri non dovrebbe essere capace di sapere se e dove si trovano i pianeti contrastanti?  E chi altro potrebbe dire se ci sono pianeti contrastanti?

Comunque l’oroscopo di oggi del nostro centoquattordicenne continua imperterrito affermando che “l’efficienza dei processi mentali gli permette di afferrare al volo tutte le possibili occasioni e opportunita”, e che addirittura “non si esclude la possibilita’ di un colpo di fulmine con una persona appena conosciuta, anche se probabilmente più grande di età”!  Eccheccazzo, questo è troppo! Ho deciso: voglio trasferirmi a Dinowke, Botswana.

1 commento:

  1. Guarda, ho riso ancora di più di altri proprio perchè mi sono interessata a lungo anche di Astrologia solo a titolo di ricerca personale, io stessa pur conoscendo bene il loro linguaggio e anche i vari tipi di 'livelli' di astrologia facevo notare ripetutamente queste cose che racconti ed altre cose molto più specifiche che chi non conosce la materia non potrebbe sapere e nel loro stesso interesse.
    Giusto perchè della materia mi ero lo stesso interessata senza pregiudzi critici.

    Se volessero davvero dimostrare che la materia ha dei fondamenti reali dovrebbero essere loro in prima fila a chiedere la cancellazione di letture astrologiche fatte con sistemi precompilati, rifiutarsi di fare oroscopi giornalieri mensili ed annuali senza almeno la presenza 'de visu' del consultante per contestualizzarlo in uno schema.
    ( ma li ocvviamente regna il discorso che poi come guadagnano o autofinanziano??? e dunque cadono nelle sopracitate contraddizioni)
    Peraltro chi pratica astrologia è rarissimo che lo faccia solo a titolo di ricerca per pura curiosità, in genere il tutto è finalizzato a praticarla per trovare poi una corrente operativa redditizia che sia o no riconosciuta passa un pò in secondo piano.
    Tanto via può essere anche considerata un passatempo per chi non ha altri interessi.

    Darsi regole diverse e chiedere una regolamentazione sarebbe come minimo il primo passo per cominciare ad indagare veramente le potenzialità e per non prestare troppo il fianco ai dileggi e vedere se poi ne salta davvero fuori qualcosa di interessante da valutare.
    Ma niente, tutto procede come è sempre stato perciò insomma poi non si lamentino

    L'astrologia cmq non è una materia che pretende di essere scientifica si associa e vuole essere associata meglio alle materie umanistiche (è quindi dovrebbero insorgere gli Psicologi a questo punto che però come si è saputo hanno il loro bel problema di difendere già la loro disciplina da indebite associazioni a pseudoscienze dopo la pubblicazione di un dubitativo esperimento scientifico con risultati pare sconfortanti)

    L'astrologia ( almeno quella occidentale)da tempo propende per una interpretazione 'simbolica' come l'analisi dei Sogni praticamente è la corrente più diffusa al momento, ma resta in ogni caso una selva senza regole e persino senza basi comuni ne metodologie comuni di interpretazioni.

    Esistono in pratica un'infinità di correnti con basi diversissime se poi le consideri globalmente ricercando che tipo di astrologie si praticano altrove peggio, non ce ne una con basi comuni e ognuna ha la pretesa di aver capito meglio degli altri, così invece di collaborare in genere si azzuffano.

    Non stò a voler definire se possa o meno trovare basi rintracciabili di una qualche consistenza effettiva o che non sia poi di fatto solo un sostituto di credenze di altro tipo, eventualmente rispettabili ma solo credenze come tipi di fede in sostanza.

    Che anche li esista una specie di fanatismo da sciachimisti o fondamentalisti religiosi è un'impressione che si ha spesso.

    Però si incrocia raramente anche chi cerca almeno di darsi delle basi di ricerca finalizzata alla constatazione o meno di alcuni fattori ricorrenti, c'è chi ricerca con basi di strutture che possono anche essere convincenti o almeno interessanti, ma sempre se non vuoi sottoporle alla prova regina scientifica della 'ripetibilità'.


    RispondiElimina